lunedì 2 marzo 2015

Plum cake al cioccolato cuoricioso!!

E' la seconda volta che provo a fare questa ricetta, la prima volta uscì fuori un pasticcio, tutto mangiabile s'intende, ma non aveva l'effetto desiderato, ovvero, al taglio doveva avere un bel cuore dentro, ma siccome il mio stampino con il cuore era troppo grande il cuore usciva dallo stampo, e quindi un casino, così questa volta ho usato come stampo dei mini cuoricini, e il risultato è stato decisamente migliore, anche se devo essere sincera il cuore grande al centro è più d'effetto, dovrò riprovare!! La ricetta è perfetta e l'ho presa qui.

Per il primo plumcake:

  • 3 uova
  • 200 gr di zucchero
  • 175 gr di farina 00
  • 5 cucchiai di latte
  • 5 cucchiai di olio di semi
  • colorante rosso
Per prima cosa divido i tuorli dagli albumi, monto a neve ben ferma gli albumi, e li metto da parte, poi monto bene i tuorli con lo zucchero, aggiungo l'olio, il latte e il colorante, poi la farina setacciata e infine gli albumi montati, mettiamo in forno in uno stampo da plumcake per circa 30 minuti a 180 gradi

Per il secondo plumcake :
  • 3 uova
  • 200 gr di zucchero
  • 175 gr di farina 00
  • 5 cucchiai di latte
  • 5 cucchiai di olio di semi
  • cacao amaro in polvere
  • mezza bustina di lievito per dolci
Una volta che il primo plumcake si è raffreddato lo taglio a fette belle spesse e da ogni fetta ricavo i miei cuoricini. 
Poi procedo col secondo impasto come per il primo, prendo uno stampo metto sul fondo un po di secondo impasto e ci metto i miei cuoricini, ne faccio due file sul fondo, facendo attenzione a metterli tutti belli vicini, poi metto ancora impasto al cacao, e un altro strato di cuoricini nel centro e infine ancora impasto a coprire tutto, infine tutto in forno a 180 gr per 30 minuti!
Il bello di questo plumcake è che potete variare le figure e i colori, potrebbe anche essere un bel regalo ad una cara amica, e quando fa la prima fetta si ritrova una bella sorpresa, un bel cuore!
devo dire che sono rimasta soddisfatta, ma dovrò rifarlo assolutamente!



mercoledì 25 febbraio 2015

Spaghetti ai pomodorini confit!

Care amiche e amici, oggi sono di buon umore....forse la causa sarà la scoperta di questa delizia, i pomodorini confit.....lo so lo so sono arrivata tardi anche perché è una preparazione vecchia, ma proprio perché l'ho reputata sempre banale non l'ho mai provata, fino a che oggi ho detto, ma si proviamola,  beh, ne sono stata travolta, un esplosione di sapori in un sol boccone e in solo mezzo pomodorino, chi l'avrebbe mai detto??? Io no di sicuro, la ricetta per non sbagliare l'ho presa da Giallo zafferano, la potete trovare qui, poi io ci ho condito un semplicissimo spaghetto, mamma mia avrei mangiato anche il piatto;))




L'unica cosa che ho tolto dalla ricetta originale è l'origano perché non ci piace troppo ma per il resto tutto identico, io li ho preparati il giorno prima per il giorno dopo anche perché ci vuole circa due ore di cottura, così ho preso una padella ci ho messo un filo d'olio e i pomodorini necessari per condire i miei spaghetti, in base al proprio gusto, io ne ho messi un bel po....ho insaporito l'olio coi pomodorini e ci ho condito la pasta, io ci ho aggiunto del parmigiano grattugiato e un pizzico di peperoncino.

sabato 21 febbraio 2015

Madelaine ai lamponi!

Le madelaine sono dei dolcetti tipici francesi, che accompagnano spesso un buon thé, ci sono miriadi di modi per farle, io ho deciso di farcirle con un lampone all'interno. Trovo questi dolcetti molto elòeganti e deliziosi!

Per 12 madelaine:

  • 130 gr di farina
  • 50 gr di zucchero
  • 1 uovo
  • 30 gr di olio
  • 1 cucchiaino di lievito
  • un pizzico da sale
  • 30 gr di latte




Mescolo le uova, con il latte, e l'olio, poi aggiungo lo zucchero e il sale, e infine la farina e il lievito setacciato, poi metto il composto negli stampini per madelaine, io ho quello in silicone, non li riempio tutti perché in cottura tendono a gonfiarsi, prima di infornare metto un lampone al centro, come nella foto sopra che in cottura tenderà a scendere, poi inforno a 180 gradi per 15/20 minuti.
Buon sabato!!

mercoledì 18 febbraio 2015

Gnocchi di passatelli!

Oggi è il primo giorno di quaresima, quindi dobbiamo stare più leggeri e rispettare la vigilia, dalle mie parti c'è chi fa veri e propri fioretti per 40 giorni,per me fare vigilia basta e avanza!
Oggi ho deciso di provare una ricetta che mi ronzava nella testa da un po, ho anche fatto una ricerca in rete ma  neanche l'ombra, se qualcuno di voi la conosce già fatemi sapere, gli gnocchi di passatelli, e come condimento ho optato per vongole e zucchine, per non sovrastare troppo il sapore dello gnocco, a noi sono piaciuti tantissimo, voi fatemi sapere che ne pensate!

Per gli gnocchi:

  • 100 gr pane grattugiato
  • 50 gr di parmigiano grattugiato
  • 2 uova
  • limone grattugiato
  • pizzico di sale
Per il condimento:
  • 1 zucchina
  • un barattolino di vongole
  • 1 spicchio d'aglio
  • olio
  • sale
  • peperoncino


Per prima cosa preparo gli gnocchi, mescolando il pane il parmigiano, il limone, l'uovo e il pizzico di sale, preparo gli gnocchi  e li metto a riposare.
Preparo il condimento, metto a soffriggere l'aglio e l'olio, poi aggiungo la zucchina grattugiata, faccio cuocere un po e aggiungo le vongole con la loro acqua, faccio ritirare il tutto, infine aggiungo il sale e il peperoncino . Quando gli gnocchi sono pronti li faccio mantecare nel condimento, se volete potete servirli con una spolverata di parmigiano.


domenica 15 febbraio 2015

La foresta nera o schwarzwalder kirschtorte!!

Giornata all'insegna dell' amore quella di ieri, amore in tutte le sue forme. Io non sono un amante di S. Valentino, diciamo che mi imbarazzano le manifestazioni pubbliche come l'andare a cena tet a tet il giorno di S. Valentino, magari ci vado il giorno prima ma non quel giorno, lo so sono un po particolare.....comunque ieri la mia giornata è cominciata bene con il primo atto d'amore, infatti avevo l'appuntamento per andare a donare il sangue, ebbene si sono donatrice avis da ormai qualche anno, altro atto d'amore sono riuscita a convincere Valter a diventare donatore, poi all'uscita dell'ospedale c'erano tanti ometti con fasci di rose per le loro amate, li mi si è stretto un po il cuore, anche se spero che queste coppie rinnovino e festeggino il loro amore non solo il giorno di S. Valentino ma un po più spesso.
Poi siamo andati ad un centro commerciale dove abbiamo mangiato e fatto spesa, in vista di una cena a casa di amici, i nostri migliori amici, che da un anno ci hanno regalato una nipotina eccezionale che ci riempie di amore, quello più vero e più puro, e la nostra giornata non poteva finire in maniera migliore.

Ma ora passiamo alla ricetta di San Valentino, la foresta nera o schwarzwalder kirschtorte , che letteralmente significa torta alle ciliegie della foresta nera, una torta originaria della Germania, una torta goduriosa, adatta a San  Valentino fatta di cioccolato (passione) di panna (dolcezza) e amarene (amore)

Per il pan di spagna al cioccolato

  • 6 uova
  • 120 gr di cioccolato fondente
  • 50 gr di burro
  • 100 gr di farina
  • 50 gr di maizena
  • 1 bustina di lievito per dolci
Per farcire
  • 500 gr di panna da montare
  • amarene
  • succo delle amarene e acqua



Per prima cosa ho preparato il pan di spagna, ho diviso i tuorli dagli albumi, e ho montato gli albumi a neve con un po di zucchero e gli ho messi da parte, poi ho fatto sciogliere il cioccolato a bagno maria e aggiunto il burro, poi ho montato i tuorli con lo zucchero rimanente fino a farli diventare chiari e spumosi, ho aggiunto ai tuorli il cioccolato fuso, e le polveri setacciate, infine gli albumi montati, ho diviso il composto in due parti e ho fatto 2 pan di spagna della stessa misura 18 cm di diametro per dare altezza alla torta, li ho cotti a 150 gradi per 20 minuti circa.
Quando i pan di spagna si sono raffreddati li ho pareggiati e gli scarti li ho frullati riducendoli in briciole e li ho messi da parte per la decorazione, ho tagliato i pan di spagna in tre dischi, li ho bagnati con il succo dell'amarene allungato con dell'acqua per renderlo più liquido, ho messo una decina di amarene per ogni strato e poi la panna, si prosegue così per tutti gli strati, infine si decora a piacere.

giovedì 12 febbraio 2015

Pollo croccante!

Buon giovedì grasso a tutti, io vado controcorrente e quindi oggi non friggo, e poi non amo molto i dolci fritti, ma sicuramente la mia mamma provvederà per me!!
 Io invece ho deciso di fare una ricetta che tutti sicuramente conoscono e che io faccio spesso, per la sua praticità e anche per la sua bontà, il pollo croccante impanato con le patatine alla paprika e curry il tutto al forno. L'ho adorato, saporito, croccante e leggero.



  • Petto di pollo
  • Patatine alla paprika
  • 1 uovo
  • Farina
  • 1 cucchiaio di curry
  • Sale
Taglio il pollo a striscioline, lo passo nella farina, nell'uovo e nelle patatine che ho tritato a mano con l'aggiunta di un cucchiaino di curry, io le ho tritate non troppo finemente proprio per sentire la croccantezza, poi  ho messo le striscioline al forno per 20 minuti a 180 gradi, 
Ho decorato con il lime che adoro, volendo se vi piace un gusto più deciso potete anche aggiungere del peperoncino e accompagnare il tutto con una salsa barbecue!

martedì 10 febbraio 2015

Hamburger di lesso!

Buon Martedì a tutti!! Qui splende il sole ma fa freddissimo, ieri ne ho approfittato per fare un brodo di pollo semplice semplice che con questo freddo ci vuole, con il lesso avanzato non volevo fare le classiche polpette così ho deciso di farci un bel hamburger, come sapete vado pazza per gli hamburger. Io li ho arricchiti con capperi acciughe, olive e parmigiano e decorate con pendolini arrostiti.

per 4 burger

  • 350 gr di lesso di pollo
  • 20 gr di parmigiano grattugiato
  • 10 capperi
  • 10 olive
  • 5 acciughe
  • sale
  • 1 uovo
  • pendolini per decorare


Metto il lesso di pollo nel mixer insieme ai capperi, le acciughe le olive il sale l'uovo e il parmigiano, trito tutto bene, con l'aiuto di un coppa pasta formo gli hamburger e li cuocio in una padella antiaderente, per decorare aggiungo dei pendolini arrostiti.

giovedì 5 febbraio 2015

Pane senza impasto no knead bread!

Ormai questa ricetta ha spopolato, è famosissima grazie al suo inventore il panettiere Newyorchese  Jim Lahey, si dice senza impasto perché non occorre impastare ma mescolare gli ingredienti molto velocemente e poi metterlo a lievitare 20 ore circa. Per me è stata una scoperta perché risulta leggero ed ha un alveolatura perfetta, infatti, quando vedo tutti quei buchini divento matta.


  • 500 gr di farina
  • 350 gr acqua
  • sale
  • 2.5 gr di lievito di birra

Per prima cosa impasto velocemente gli ingredienti e metto in una ciotola a lievitare 20 ore circa, poi riprendo l'impasto lo rovescio su una spianatoia infarinata, non lo lavoro ma  faccio una serie di pieghe a tre, dopodiché lo metto su un canovaccio infarinato e lo copro per circa 3 ore, preriscaldo il forno a 180 gradi insieme al contenitore con coperchio dove poi andrò a cuocere il mio pane, passate le tre ore metto il pane all'interno del contenitore e copro con il coperchio e metto in forno mantenendo la temperatura a 180 per circa  25 minuti. Il coperchio serve per mantenere la giusta umidità all'interno.
Non so se sono stata chiara ma guardando il video vedrete che è più facile a farsi che a dirsi.
Adesso non vedo l'ora di sperimentare con altre farine e provare anche a fare la pizza sempre con questa tecnica!







lunedì 2 febbraio 2015

Crepes !!

Finalmente l'influenza è passata credo che in tutta la mia vita sia la prima volta che prendo un influenza così aggressiva, una settimana imbottita di medicine, sempre a letto e con febbre alta, e adesso ovviamente ha preso a Valter....povero....ma d'altronde era quasi inevitabile.
Questa ricettina delle crepes l'ho fatta poco prima di stare male, anche perchè oltre a non avere le forze di fare nulla, odiavo proprio qualsiasi forma di cibo, sapore odore!!!


  • 2 uovo
  • 75 gr di farina
  • 130 ml latte
  • pizzico di sale
  • 200 gr di crescenza
  • 3 cubetti di spinaci surgelati
  • sugo al pomodoro
  • mozzarella

Per prima cosa ho preparato la pastella facendo attenzione a non fare grumi, e l'ho messa a riposare,  poi ho preparato il ripieno mescolando la crescenza e gli spinaci, che ho precedentemente cotto al microonde e tritati al coltello finemente.
 Ho preparato le crepes abbastanza sottili, le ho farcite con il ripieno e le ho chiuse a cannellone, poi le ho condite con un sugo di pomodoro e mozzarella molto semplice e ho infornato a 180 gradi per 15 minuti giusto il tempo di far sciogliere la mozzarella. Le ho volute abbastanza light, ma se volete potete metterci la besciamella o qualsiasi altro formaggio. 
Anche sulle forme ci si può sbizzarrire, oggi mi ispirava così!!


lunedì 26 gennaio 2015

Funghi champignon ripieni di carne!

Ebbene si, sono di nuovo a casa con 39 di febbre, maledetta influenza, è già la seconda volta che mi mette k.o. Ora oltre ad avere l'aspetto di uno zombie sono sotto antiinfiammatori e tachipirina, e non so nemmeno quello che scrivo, ma ne volevo approfittare per postare questa ricettina fatta qualche giorno fa, i funghi champignon ripieni di carne.
Io purtroppo non ho trovato funghi molto grandi, ma il risultato è uguale, potrebbe essere l'idea di un finger food, un aperitivo o un antipasto!
  • funghi champignon
  • carne macinata mista
  • mezzo spicchio di aglio
  • prezzemolo
  • sale 
  • pepe
  • olio
  • timo per decorare



Ho pulito i funghi e ho staccati i gambi dalle teste, i gambi li ho messi da parte, ho preparato il ripieno mescolando la carne, con l'aglio, il prezzemolo e il sale, e l'ho messo all'interno della testa dei funghi, e ho messo tutto in forno, con un filo d'olio.
In una padella ci ho messo i gambi dei funghi, con l'olio l'aglio il sale e il pepe, ho fatto cuocere bene e ho frullato il tutto aggiungendo un po di acqua, e l'ho servito come salsina di accompagnamento, infine ho decorato con del timo.
Ora fatto il mio dovere vado a raggiungere il mio amato letto, alla prossima!!